Cammino vocazionale

Nel corso della storia, Dio ha chiamato gente ordinaria per servire il popolo di Dio in modo speciale.

Ci sono molte persone che hanno risposto alla chiamata di Dio.   Nella Bibbia c'è Abramo (Gen 12, 1-4), Samuel (1 Sam 3, 1-10), Geremia (Ger 1, 4-10), Maria (Lc 1, 26-56) e gli Apostoli (Gv 1, 35-51), a nome di pochi.  Nel corso degli anni ci sono state molte persone che hanno risposto alla chiamata di Dio tra cui Francesco e Chiara d'Assisi, Sr. Margarita Pucher e molte suore della nostra Congregazione.  In ogni caso, Dio chiamò l'individuo personalmente, per nome, per entrare in un rapporto personale con Lui (Is 43, 1).

Uno non può "guadagnare" la chiamata facendo qualcosa di grande.  Né uno riceve la chiamata a causa della qualità della sua vita o delle abilità personali.  San Francesco e gli altri possono attestare a questo!   La vocazione religiosa è un dono dell'amore puro e incondizionato di Dio. Non viene dato per meriti, qualità e capacità personali.

Quando Dio chiama la persona alla vita religiosa, solitamente la chiama in una comunità dove ella possa meglio realizzare i talenti che Lui le ha donato. L'individuo con tutto quello che possiede, arricchisce la comunità e viene arricchito dalla comunità. Così s'incontrano e si sviluppano il carisma personale e quello comunitario.

La vocazione nella Bibbia